mercoledì 29 febbraio 2012

Arrosticini di pesce che bontà!



Sorrido un po’ beffarda: hihihi!
E già, non potevo esimermi dal pubblicare una ricetta proprio oggi!
A me che in genere non piace tanto conformarmi alle mode e alle consuetudini, a me che ho fatto del “contro-corrente” un po’ anche la mia filosofia di vita, questa data che suona un po’ strana alle orecchie di tutti (ve la ricordate anche voi la famosa filastrocca dei mesi dell’anno, che si recitava da bambini, vero? ) 
... a me invece quest'ultimo giorno di febbraio è simpatico!
Troppo carino! Proprio perchè fuori dal coro!
Lo rivedremo solo tra quattro anni. 

venerdì 24 febbraio 2012

Mini cake di ratatouille per una persona speciale!

Questo post è dedicato ad una persona speciale! Oggi cucino per te Lory!
Ho conosciuto Loredana perchè entrambe eravamo "Montersine", compagne di squadra nella sfida di Naso da Tarufo's Kitchen, una specie di reality tra blog.
Tante cose ci accomunano, oltre alla passione per la cucina naturalmente, l'amore per la tradizione delle nostre terre, la curiosità di sperimentare piatti diversi e sconosciuti e il piacere di raccontare ciò che sta dietro la preparazione di un piatto!
Quello che più amo di Loredana però è la sua sobrietà, quel suo saper essere semplice, ma elegante insieme, in un modo sempre originale e unico!
Scegliere di replicare una sua ricetta non è stato facile per niente!



Lory è una golosa, nel suo blog infatti si trovano un sacco di ricette di meravigliosi dolci che avrei voluto sperimentare, ma ad onor del vero io amo i rustici e così alla fine sono stata egoista e per una volta ho scelto di cucinare qualcosa che prima di tutto piacesse a me e potesse soddisfare il mio palato. E ho fatto bene ^____^
Devo dire che sono perfettamente riuscita nel mio intento!
Grazie Lory, ricetta perfetta e squisita!
L'iniziativa a cui partecipo è questa qui The Recipe-Tionist:


Un contest carinissimo organizzato da Flavia di Cuocicucidici, non ci sono premi, ma solo la voglia dimettersi in gioco, che permette di replicare una ricetta postata da altre amiche blogger.
Il regolamento completo lo trovate proprio qui da lei.
Per farvi brevemente capire l'intento dell'iniziativa vi scrivo il motto che l'accompagna:

UN CONTEST PER CONDIVIDERE E NON PER COMPETERE!Che meraviglia non trovate?
Non solo apprezzo e stimo chi organizza queste iniziative, ma sottoscrivo e ne condivido in pieno, lo spirito! Brava Flavia!
Il blog in questi due anni è stata per me una continua scoperta!
Quando l'ho aperto non avevo la benchè minima idea di tutto quello che da lì in poi sarebbe seguìto!
Per prima cosa è stata per me una scuola, mi è servito soprattutto a crescere, a imparare, a scoprire quante sono ancora le cose da apprendere!
Di imparare non si finisce mai, c'è sempre spazio per migliorare e ognuno di noi parte dal suo livello di conoscenza e comprensione e da lì in avanti il progresso è pressocchè infinito!!!!
E tutto questo come sarebbe possibile senza condividere?
Non mi piace competere, ma questo non vuol dire che non voglia migliorare, tutt'altro!
Gli altri blog per me sono una continua fonte di ispirazione, uno stimolo a non fermarsi, ma invece apprendere ogni giorno un sapere in più!
Questa è la vera sfida, quella che mi piace: confrontarsi, condividere e... imparare!
Per cui grazie di cuore cara Lory, grazie a te Flavia per questa opportunità e a tutte voi amiche cuochine, che ogni giorno in questi due anni mi avete fatto compagnia!

Ed ora veniamo alla ricetta di queste sfiziosissime tortine che si possono comodamente utilizzare per un buffet, un aperitivo, una gita fuori porta, per un pranzo veloce in ufficio, ma anche per una sfiziosa cenetta, come abbiamo fatto noi!
Tempo fa ne avevo fatta una versione simile anche io:
questa qui, ma non era "vegetariana!" come questa di Lory.
Riporto per comodità la ricetta di Loredana anche sul mio blog, anche se non ho modificato molto, (ho solo sostituito il peperone con il pomodoro, perchè non l'avevo in casa).
Per la cottura ho optato per le monoporzioni, versione mignon insomma, perchè le cosine "piccine picciò" mi piacciono un sacco e poi perchè non vedevo l'ora di usare il mio nuovo stampo per le mini-cake!




Ingredienti:Per la ratatouille 300 gr complessivi tra:
zucchina
melanzana
peperone (io 4 pomodorini pachino)
cipolla rossa
olio evo
basilico
sale

Per il cake:
3 uova
180 gr farina 00
1 mozzarella
50 gr pecorino grattugiato
1 bustina di lievito per torte salate




Procedimento:

Per la ratatouille: 
Tagliare a fettine la cipolla rossa, far soffriggere con dell'olio EVO, unire le verdure tagliate a pazzetti piccoli, aggiustare di sale e unire due foglie di basilico spezzettate, far cuocere fino a che le verdure non saranno sufficientemente cotte, ma non disfatte.
Per il cake:  
Sbattere le 3 uova, unire il pecorino, la farina setacciata con il lievito, unire la ratatouille e la mozzarella tagliata a dadini, mescolare bene e versare in uno stampo da plumcake (io mini) foderato con della carta forno.

Cuocere in forno caldo a 180° per 35/40'.
Fare la prova stecchino, considerando che il contenuto tende a restare umido.
Tagliare a fettine la cipolla rossa, far soffriggere con dell'olio EVO, unire le verdure tagliate a pazzetti piccoli, aggiustare di sale e unire due foglie di basilico spezzettate, far cuocere fino a che le verdure non saranno sufficientemente cotte, ma non disfatte.

martedì 21 febbraio 2012

Mascherine coriandoli e stelle filanti perchè a Carnevale ogni FRITTO... vale!!!




Viva viva... ^___^ E’ CARNEVALE

La festa dei bambini dite??!!! 
Certo, ma ad esser sincera è sempre piaciuto tanto anche a me mascherarmi e l’ho fatto finchè ho potuto non solo in tenera età... eh, eh, eh!!!

giovedì 16 febbraio 2012

Passatina di ceci di Cicerale con gamberi


Fulvio Pierangelini è da molti considerato uno "chef strano". 
Di certo è schivo, timido, mai stato amante delle folle, tanto meno ama raccontare i fatti suoi, e questo già basta per essere etichettati come strambi! 

domenica 12 febbraio 2012

Panini cuoricini al tè alla fragola

La ricetta originale per questo pane è quella del "Pane della mezz'ora" delle sorelle Simili, presa dal loro famoso libro "Pane e roba dolce" cui ho apportato solo una mia piccola variazione
al posto dell'acqua per impastare, ho usato del tè alla fragola, che ho preparato e lasciato in infusione per mezz'ora prima di utilizzare.


Era da un pò che volevo provare a dare al pane una forma particolare e l'idea dei cuoricini, mi piaceva molto... così ci ho provato. 
Anche in vista di San Valentino... può essere un'idea carina! 

giovedì 9 febbraio 2012

Mini tarte tatin con crema zabaione e caramello

C'è sempre una prima volta nella vita, no? 
Questa è stata la mia prima volta con la tarte tatin, mai fatta una prima d'ora!
Ho optato per la versione mignon, perchè tutto ciò che è piccino, a me piace di più!
Chi abitualmente mi legge sa che non sono particolarmente amante dei dolci, chi li mangia a casa è mio marito e dunque solitamente è lui che sceglie. 
Adora il cioccolato, infatti credo che la quasi totalità dei dolci che ci sono su questo blog (eccetto le torte che preparo per la colazione) siano al cioccolato e non è affatto un caso!
Per quanto riguarda me invece, la tarte tatin è una delle ricette dolci che preferisco, come tutti i dolci con le mele.
Metti però, una stupenda e benefica iniziativa cui sono stata invitata a partecipare, metti un meraviglioso libro ricevuto in dono giusto per l'occasione, metti la mia passione per le mele in ogni loro forma, datami la facoltà di scegliere la ricetta giusta... il gioco è fatto! 
Ecco nate le prime tarte tatin della mia vita e vi giuro che la ricetta è stata "one shot", nessuna prova preliminare... 



Devo dire una goduria! 
Penso d'aver azzeccato anche la crema zabaione in abbinamento! 
Mi sono ispirata alla foto di presentazione sul libro da cui ho letto la ricetta, che serviva la tarte tatin su una crema a specchio.



Sono anche velocissime da preparare.
Ed ecco la ricetta:

Ingredienti:
Per la tarte tatin:
2 mele (io ho usato 2 Golden Melinda, ma sono meglio le renette)
250 gr di zucchero
250 gr di pasta sfoglia  
1 rosso d'uovo per spennellare

Per la crema zabaione:
4 tuorli d'uovo freschissimi
4 cucchiai di zucchero
la punta di un cucchiaino di maizena (facoltativo)
8 cucchiai di marsala (io ho usato lo zibibbo)


Procedimento:
Per le mini tarte tatin:
Caramellare lo zucchero in una padella antiaderente fino aquando non raggiunge il color nocciola.
Disporre il caramello, ripartito equamente sul fondo di quattro ciotole di teflon.
Sbucciare le mele, dividerle a metà (togliando il torsolo) e adagiare in ogni ciotola mezza mela, appoggiando la parte arrotondata sul fondo di caramello.
Stendere la sfoglia su un piano, conferendole lo spessore di un centimetro; spennellare la pasta col rosso d'uovo e tagliarla in quattro quadrati.
Adagiare i quattro quadrati sulle mezze mele avendo cura che vi aderiscano al meglio, infornare il tutto a 200 °C e cuocere per 20 minuti.
A cottura ultimata, sfornare e capovolgere le ciotole sopra i piatti, in modo tale che le mele abbiano la pasta sfoglia come fondo.
Decorare infine i piatti con fili di caramello.
Il procedimento per preparare il caramello l'ho spiegato in un vecchio post e lo trovate qui.


Mentre le tarte tatin cuocevano in forno, ho preparato la crema zabaione (ho usato le fruste elettriche!)
Per la crema zabaione:
Mettete subito sul fuoco un pentolino con dell'acqua.
Nel frattempo, in un polsonetto, sbattete con le fruste elettriche (ma se siete stoiche a mano!) le uova con lo zucchero e la maizena (per evitare che lo zabaione poi si smonti in cottura) fino a che il composto sia quasi bianco e ben gonfio. 
Ora fate piccole aggiungete di marsala continuando a montare, fino a farlo assorbire tutto. Ponete ora il polsonetto a bagno maria, facendo cuocere a fuoco moderato, prestando attenzione a non far bollire l'acqua e continuando a montare per una decina di minuti, finchè lo zabaione sia ben denso. 
Versatelo ora sul fondo di quattro piattini su cui adagerete le mini tarte tatine.
Servite il tutto tiepido. Noi ci abbiamo versato lo zabaione anche sopra!
Provateci anche voi, perchè è davvero divina!



La ricetta della tarte tatin l'ho presa da questo splendido libro:  




 La prova del Cuore di Cristian Bertol, chef Trentino dal cuore generoso (spesso presente all prova del Cuoco), che ha messo a disposizione il suo talento pubblicando alcune delle ricette servite nel suo ristorante, per farne un libro a scopo benefico, a favore dell'autismo.
Ecco la foto sul libro: 



Ricette ed immagini davvero bellissime. 
Un libro gradevolissimo da sfogliare non solo per le splendide foto delle ricette, ma anche per evocative immagini di paesaggi trentini!
Se voleste acquistarlo anche voi potete farlo da qui.

Prossimamente vi riproporrò altre ricette da questo libro, perchè c'è davvero l'imbarazzo della scelta!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

stampa il post

Print Friendly and PDF